DELLA “BELLA GENTE”

La Bella Gente e` gente proprio bella. Ben fatta, intendo. La fabbricano in un’officina la cui ubicazione e` segreta a tutti, per conto di una holding che comprende marchi importanti di vestiario pret a porter, accessori per palestre, telefonia e automobili full optional. La fanno in due generi distinti, detti maschile e femminile, ben caratterizzati a seconda della destinazione d’uso: il genere maschile, detto in gergo tecnico “mus centris” ha una larga estensione pettoral-spallare; il genere femminile, chiamato “velinofila pectoris”, tende ad assumere qualche variante in piu` rispetto al primo, ma e` comunque destinata a ruoli decorativo-ornamentali. In alcuni casi la Velinofila pectoris, venendo meno la sua funzione estetica per motivi di qualsivoglia natura, trovandosi ignorata e non piu` contemplata nell’esercizio del presenziare nello spazio visivo, puo` assumere strane anomalie di funzionamento: tali anomalie si esternano con smorfie di indecifrabile significato, seguite da scatti d’ira, urla («Qualcuno mi guardi!»), autodistruzione (suicidio non assistito). Una volta assemlata e superato un severo controllo qualita`, la Bella Gente viene equipaggiata di una serie di accessori scelti con minuzia da una valida equipe di esperti di marketing e programmata a rispondere a domande complesse del tipo: «Di che marca sono le tue scarpe?», «Lounge bar o discoteca?», «Spritz con l’Aperol per tutti?». A questo punto essa viene impacchettata e spedita tramite corriere: le unita` difettose possono essere rimandate indietro scrivendo all’indirizzo riportato sulla confezione, l’azienda produttrice si fara` carico delle spese. La Bella Gente funziona senza corrente elettrica dalle cinque-sei del pomeriggio fino a notte fonda: per alimentarla sono sufficienti aperitivi e bevande dai nomi esotici e vibrazioni sonore emesse da riproduttori di musica sintetica. Si consiglia di munirli per precauzione di almeno un profilattico sufficientemente capiente da farci entrare la testa (la ditta produttrice lo puo` fornire su richiesta), al fine di preservare il cervello da eventuali attacchi di pensiero indipendente. Altre avvertenze sono riportate nella confezione di cui gia` parlavo, ma e` bene ricordare che sono dannosi al prodotto i libri, la musica di alto spessore culturale, i comunisti e i capi di abbigliamento non griffati. Normalmente la Bella Gente viene accesa con un telecomando in prossimita` di locali pubblici i cui nomi somigliano a “Matilda”, “Baia del sol”, “Laguna blu”, “Lounge trendy bar”: ivi essa entra dopo un ulteriore controllo effettuato da un individuo nato dall’incrocio tra un orango tango e un armadio a quattro ante, dalla testa rasata e un auricolare visibile presso un orecchio. A tal proposito, tuttavia, la casa produttrice di Bella Gente assicura che non sussiste necessita` per cui si facciano controlli ulteriori a quelli post-fabbricazione e pre-spedizione, essendo valido il timbro di garanzia apportato dai tecnici dell’azienda.

DELLA “BELLA GENTE”ultima modifica: 2011-04-28T00:48:30+02:00da bass-cocteau
Reposta per primo quest’articolo