ORFEO

Non parlo agli spiriti invisibili
ne`ai ricordi che opprimono i miei passi
uno dopo l’altro verso il mattino
che mi vestira`di luce a perdere

Cos’e`la luna, se non un frammento
della stella piu`grande ora assopita?
Eppure il suo specchio conserva il viso
radioso del sole che non vedo piu`:

cosi`negli anni del presente triste
l’ombra di un sorriso di ieri appare
come un profumo lasciato dal vino
svanito nel calice ormai vuotato.

Lentamente procedo il mio cammino
sommandone le orme lasciate indietro.
E`sempre amaro voltarsi a guardare
le tracce delle Euridici perdute.

ORFEOultima modifica: 2011-08-19T18:56:24+02:00da bass-cocteau
Reposta per primo quest’articolo